Come recuperare dati importanti da un sistema Windows danneggiato

Vi è mai capitato di perdere dati importantissimi a causa di Windows che smette di funzionare imporvvisamente?Come facciamo a recuperare i nostri dati se tutto ad un tratto Windows smette di avviarsi correttamente e risponde con le sue odiatissime scheramate blu e noi nn abbiamo nessun disco di ripristino?La prima cosa che viene in mente è avviare il sistema in modalità provvisoria con rete e trasferire tutto su un’altra macchina, oppure mettere i dati al sicuro in un hd esterno prima di procedere ad una formattazione. Ma se nemmeno la modalità provvisoria dovesse funionare?L’unica soluzione in questi casi estremi è ricorrere ad una qualsiasi distro linux bootabile da cd: ubuntu, kubuntu o anche knoppix (specialmente quest’ultima) possono tutte essere avviate da cdrom o da dispositivi usb senza dover formattare e installare niente sul vostro hd. In questo modo potete andare a recuperare i dati sul vostro hd e metterli al sicuro prima di procedere ad una formattazione. Ora vi spiego come fare: durante l’avvio della vostra macchina, dopo aver inserito il cd della distro che preferite, entrate nel BIOS e selezionate l’opzione che permette di avviare da cd-rom. Dopodichè se usate ubuntu-kubuntu date l’opzione che permette di provare il sistema operativo senza installarlo, mentre se usate knoppix attendete semplicemente che il sistema si avvii. Quando tutto sarà avviato dobbiamo creare un punto di mount dove montare la nostra partizione per recuperare i dati; aprite il terminale e scrivete:

sudo mkdir /mnt/wind

e successivamente

sudo mount /dev/sda* /mnt/win

al posto dell’asterisco mettete il num del vostro hd (1,2,…); fate delle prove per trovare qll giusto. Se per caso il comando sopracitato nn dovesse andare significa che windows non è stato arrestato correttamente durante la vostra ultima sessione, quindi il filesystem (ntfs) risulta ancora in uso e di conseguenza inaccessibile. Questo significa che il mount deve essere forzato con il comando

mount -t ntfs -o force /dev/sda* /mnt/win

Ora tutto dovrebbe aver funzionato correttamente, per verificare dirigetevi nella directory /mnt/win e per magia avrete di nuovo fra le mani tutti i vostri preziosissimi dati. Ora nn vi resta che attaccare un drive usb esterno e trasferire tutto, creare i vari dvd o attraverso la connessione di rete spostare tutto su un’altra macchina per poi rimettere tutto a posto. Buon recupero


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: